martedì 24 luglio 2012

Tema: "Manie"



Di trasloco si può morire, o guarire? Il trasloco può avere una funzione di auto analisi? Che domande mi faccio nel primo giorno di ferie… è anche vero che andare a lavorare mi aiuta a occuparmi la mente, e magari anche le mani. Sì, è anche utile per pagare il mutuo ma, per dirla con Rudyard Kipling, quella è un’altra storia.
Mi faccio domande sull’autoanalisi perché credo di aver scoperto una mia mania, o forse tante ma riconducibili a uno stesso ceppo. Disimballo cartoni e sacchi dopo aver cambiato casa, e realizzato di aver collezionato (o acquistato compulsivamente): quattro flaconi di ammorbidente, cinque di detersivo liquido per lavatrice, tre di spray per i vetri, due disincrostanti per il wc, tre di varechina spray, tre di due tipi diversi per la pulizia dei pavimenti. Notare che sono intonsi, non è che li apra tutti e ne usi un po’ per poi dimenticarmeli.
Ho anche una fissa per i guanti, da lavoro beninteso: ne ho scovate sette paia di tipi diversi, e ogni volta che vado al Brico o qualche cosa di simile punto subito lo scaffale con i guanti.
Ho anche una serie di penne curiose e quaderni (in prevalenza fatti a mano) che non uso mai, ma che ogni volta che entro in cartoleria o in libreria adocchio e fatico a lasciare lì.


È la piccola Joan Crawford che c’è in me che dice: “Christina, pulisci il bagno”?
È la mia piccola Mamy interiore che mi dice: “Miz Rossella, tu deve avere manine bianghe gome dudde signorine di buona famiglia”?
È il piccolo bimbo sepolto dentro di me tanti anni fa che mi dice: “Fai qualcosa per distinguerti, lasciare traccia di te”, salvo poi ad essere disatteso dall’adulto che l’ha eclissato?
O semplicemente mi circondo di oggetti inutili per calmare il disagio di un vuoto interiore che ho sempre sentito, fin da molto tempo prima dell’adolescenza?

La meditazione non mi porta risposte, la psicoterapia nemmeno, ma al momento sono tranquillo: il bagno è pulito.

MM


12 commenti:

  1. Sindrome da mocio
    Complesso dello spic e span
    Trauma da Sole Piatti
    ...
    mi dispiace Mauro, non ne ho manco uno...
    GD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorgio, non ti preoccupare. Le manie son come le palle, ognuno ha le proprie :P

      Elimina
  2. Melon , premetto ho letto solo le prime 2 righe ( in questi gironi sono svogliata=
    SI, di TRASLOCO si puo' MORIRE o farsi venire ESAURIMENTO

    Meis te lo potra' confermare, Il trasloco a livello di stress è secondo solo ad un grave lutto in famiglia

    CONFERMO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wood, sapessi... il culmine della mia storia di zingaro è stato nel 2003, quando ho fatto il mio traslco -da casa del mio ex a una stanza temporanea a un altro appartamento che ho lasciato di recente, quindi due nel giro di sei mesi- assieme da quello dei miei, il tutto in marzo e a febbraio mi avevano tolto una fetta di fegato e mi muovevo con la pancera.

      Elimina
  3. A questo punto sorge spontanea una domanda: se il detersivo liquido, lo spray per i vetri, il disincrostante, la varechina, il detersivo per i pavimenti e i guanti di gomma sono tutti intonsi... il bagno come mai è pulito?
    Sei riuscito a trovare una casa con il bagno "autopulente"? O forse oltre alla Mamy interiore nei hai anche una in carne ed ossa che mentre tu ti auto-analizzi ti pulisce il water?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Melon, le femmine sono sempre un passo avanti... se poi sono simpatiche come Lilli, meglio chiedere scusa e andare a modificare il post! (in alternativa rivolgersi ad una impresa di pulizia)
      Gd

      Elimina
    2. Lilli, se trovassi una casa con fette autopulenti preferirei fosse la cucina, non riesco mai a tirare lucido il fornello senza lasciare aloni.

      Quello che non ho scritto è che tutto l'amba aradam va in aggiunta allo stuolo di flaconi in uso per le pulizie di tutti i giorni.

      Elimina
    3. Giorgio, ti taggo su FB, ma intanto controlla l'evidenza del delitto: non c'è nulla da modificare.

      https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2862141625357&set=t.1014196977&type=3&theater

      Elimina
    4. aahaahahhaaaaaahaha, troppo forte! senta, ma vossia non viene a siculare questìestate? che magari facciamo un reading tutto per lei!!!
      gd

      Elimina
  4. Eh, piccino mio... i miei fondi sono quello che sono. Si e no che ti arrivo a Cazzago di Pianiga e ritorno! Il buffo è che quest'anno avrei anche il tempo, ma il morbo infuria, il valsente manca e sul portafoglio sventola bandiera bianca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho qualche difficoltà ad accettare epiteti quali "piccino mio"....non sono un giocatore di basket ma nemmeno uno scioppetto di acqua minerale.. ahahaaha
      senta, signor Melon, si imbarchi da clandestino in una nave genova palermo, che qui abbiamo tanti reading a cui farla partecipare!
      viceversa organizziamo una spedizione sicula in quei di Padova.

      Elimina
  5. La seconda ipotesi mi pare interessante, specie per la mia monumentale pigrizia!

    RispondiElimina