martedì 29 maggio 2012

Tema: Scrivi dieci frasi nel tuo idioma e traducile in italiano

Svolgimento



1. Ea mama magna ea cotoetta coi pisacani. 
La mamma mangia la cotoletta con contorno di denti di leone. 

2. Ti ga el moreto drìo?
Non comportarti come se fossi la tua serva, ingrato nullafacente che non è in grado di chiudere una porta da solo. 

3. Mi a ea to età saltavo i fossi par longo!
Voi delle nuove generazioni non avete nemmeno una virgola della voglia di lavorare che avevamo noi alla vostra età. 

4. Xè mejo che te scampi con tute e gambe che te ghè.
Ti consiglio di toglierti il più celermente possibile dalla mia vista.

5. Come che te go fato te desfo!
Sono tuo padre/tua madre, e pretendo il rispetto che mi è dovuto.

6. Ma no ti gà na casa, ciò?
Sarebbe molto più opportuno che ti dedicassi ad un impiego maggiormente proficuo del tuo tempo in un luogo più consono di questo e che ti sia proprio. 

7. Se no ghe fosse el ponte el mondo sarìa un’ìsoea.
Se non ci fosse il Ponte della Libertà che collega Venezia alla terraferma il resto del mondo sarebbe un’isola.

8. Va ramengo ti e chei cani de to morti. 
Possa tu vagare in eterno assieme alle ombre dei tuoi trapassati, peraltro canini.

9. Un alto e un basso fà un guaìvo. 
Nella vita una cosa bella e una cosa brutta si compensano. 

10. Ciava un casso! 
Dal mio umile punto di vista ciò di cui parliamo non riveste la benché minima importanza nell’economia della situazione contingente.

MM

18 commenti:

  1. Ahahahah, la numero 10 mi fa morire! ahahahah
    Pisacane = Pescecane?
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pisciacane, li chiamano anche piscialetto; immagino perché sono diuretici, non credo che i cani più di pali e alberi vari.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. Melon, vate a cate' en casul!

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Perche' tu entri sempre nel blog come SVOLGIMENTO?? Guarda che non sei ancora uno scrittore cosi' famoso da poterti permettere di adottare l'identita' che piu' ti garba..:)

      Ti esorcizzo se non torni D'Amato!

      Elimina
    2. chiedo peddono a Sora Wudda, ma il fatto è che caricai in bozze un post scritto su un tema suggerito durante il Salone.
      non lo faccio più
      GD

      Elimina
  4. Il Melon se ci si mette fa scompisciare dal ridere ;)
    Meis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di solito è un gufo triste?
      gd

      Elimina
    2. Papero triste, prego. quello che ha il gufo come animale totem è un altro :D

      E, Giorgio, è perché non mi hai mai visto nei miei momenti di sfiga cosmica depressa. Modello Marchesini: ed ei si spense... e il figlio si spense... e il figlio del figlio si spense... e dolore... e rovina... e sciagura... e che palle!

      Elimina
  5. Maestraaaaaaaaaa adesso lo voglio anche in siciliano !! Lo voglio in siciliano!!
    Credo che il nostro dialetto renda meglio l'idea di ogni cosa|! ;) AG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eggia'!! allora io lo voglio fare in Sabaudo!!

      Elimina
    2. ce la giochiamo, Anna! lo voglio fare anche io!

      Elimina
    3. VENETO

      4. Xè mejo che te scampi con tute e gambe che te ghè.

      SABAUDO

      4. Ale mei chet gavi dai pe', badola

      Elimina
    4. O anche gaute mac da suta...
      BG

      Elimina
  6. fantastiche le traduzioni, ma innegabilmente la resa del dialetto è cento volte superiore!
    (ops, pardon: volevo dire "la resa della lingua veneta"!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sono molte sfumature che nella traduzione si perdono, stessa cosaa che succede con le altre lingue. Spesso abbiamo più affinità col francese, avendo molte parole con significati simili anche in senso figurato, una grammatica abbastanza vicina e tante volte parole quasi identiche (per esempio, il carciofo da noi è l'articioco, in francese artichaud)

      Elimina
  7. Ahahha che bello noi abbiamo l'equivalente della 3! "Iu a tò età acchianava i mura lisci!"

    RispondiElimina