mercoledì 26 ottobre 2011

Svolgimento: Come fare l' AREOSOL al gatto

Nel momento in cui il veterinario dopo averla visitata per benino sentenzia : " L'unico modo sicuro per guarirla dalla tosse è farle  l'AREOSOL", ho come  un mancamento
Mi stendo un attimo sul lettino di acciaio di fianco a Mici, ( che nello studio del  Veterinario diventa una GEISHA ) e comincio a pensare se a casa ho un paio di guanti di lavoro, o del valium …

Ora, dare una pastiglia ad un gatto  è una cosa difficilissima,  ma fargli l’AREOSOL non ha paragoni come TRONY.
Bisogna organizzarsi come per andare in guerra.
Chiudere il gatto in bagno o nell’armadio, perche’ avendo  le vibrisse molto sviluppate  capisce subito che gli sta per accadere qualcosa  ( anche io quando non faccio la ceretta ho i baffi lunghi , ma a differenza dei gatti non percepisco niente.)
Poi prendere la gabbietta e avvolgerla nella pellicola trasparente di marca elusivamente  DOMOPACK, ( per non   sbagliarvi  comprate il rotolo da 50 mt. Capirete il  xche’ solo dopo aver inserito il gatto..) lasciando libera la porticina d’entrata .
Una volta incelloffanata per benino la gabbietta , che a questo punto avra’ l’aspetto di una di quelle valigie che transitano sui tapisroulant degli aeroporti,  estraete il gatto dal bagno o dall’armadio ( operazione che richiede mezz’oretta) infilatelo velocemente con forza nella gabbietta  ( non avrete alternativa, nell’eseguire l’operazione munitevi di guanti da lavoro) , e proseguite a rivestire con il domopack anche la porticina, alla quale avrete cura di eseguire successivamente un taglio delle stesse dimensioni della mascherina dell’areosol, mentre il vostro gatto si sta gia’ occupando di squartare il resto.. ( ecco spiegato a cosa servono i 50 mt di pellicola.)
Accendere L’areosol e vaporizzare il gatto secondo quantita’…
Dopo qualche giorno avrete un gatto perfettamente guarito dalla tosse ma cosi’  incazzoso che preferira’ fare i suoi bisogni sul tappeto, la pipi’ nel lavandino della cucina  , intingere le zampe nella ciotola dell’acqua e zampettare sui mobili ,  miagolare a squarciagola  nel cuore della notte  e fare la cacca fuori dalla lettiera.

AW

9 commenti:

  1. ma stiamo parlando di un gatto domestico o di un Tirannosaurus Rex?

    RispondiElimina
  2. W la Mici, io la conobbi, eppure sembrava mansueta....
    GD

    RispondiElimina
  3. ahahahah! bellissimo!!!
    2 domande:

    1) ma questo è quello che si fa regolarmente per fare l'aerosol al gatto?

    2)visti gli effetti collaterali, siamo sicuri che fossero le medicine giuste per l'aerosol!?

    RispondiElimina
  4. mi è sembrato geniale!
    :)

    RispondiElimina
  5. FO,

    1) assolutamente si, non si puo' fare diversamente, mica gli puoi mettere la mascherina sul muso...pero' se vuoi fare l'esperimento, azzi tua!!

    2) sicurissima, ma i gatti sono vendicativi e dispettosi

    aw

    RispondiElimina
  6. ahahahah! @AW ho sofferto per il gatto! ahahah :D ma si possono avere dei mancamenti live? Organizziamo un mancamento day!

    RispondiElimina
  7. Mancamento Day: il testimonial lo faccio io, basta mostrarmi una fetta di Gorgonzola in associazione con la faccia di Federico...ahaaahha
    GD

    RispondiElimina
  8. Più simpatica di Liz Littizz, più genuina del Barolo, più saporita del formaggio di Beppino Occelli, questa scrittrice ha talento da vendere! Immaginare Mici dentro una gabbietta sigillata con 50 metri di domopak mi stampa in faccia un sorriso da paresi, e più ci penso e più sorrido... Vorrei subito un altro temino, pleaseeee!!

    RispondiElimina
  9. @GD la puzza è quella!

    RispondiElimina