giovedì 12 aprile 2012

Sez. Soap & Sapone - Tema: Mamma Mia

- Allora papà? L’hai convinta? Che ha detto?
- Ha detto di sì, a patto che non sia palloso, niente fantascienza ma neanche una delle nostre solite stronz… stupidate sparatutto.
- Allora le andrà bene quello che hai preso ieri. Poi di solito l’aria magica di Albisola la rende più disponibile: saranno i fantasmi dei bisnonni.

Siamo qui nella casetta al mare per un fine settimana. Mia mamma adora questo posto perché c’è nata e ha tutti i suoi ricordi d’infanzia. Per me è il posto ideale dove guardare un film perché papà ha fatto una postazione fighissima: televisore HD e sistema surround che tanto è una villetta e non abbiamo vicini che protestino se si alza il volume. Peccato che mamma di cinema non ne voglia proprio sapere. Cioè lei dice che in fondo potrebbe anche piacerle qualche film, ma in pratica ne salva, sbuffando,  uno ogni tre anni.

- Che dici amore, lo accendiamo il camino? – le chiede papà mentre mi fa l’occhiolino di nascosto.
- Ma non è che poi vi lamentate che avete troppo caldo? – risponde, mentre comincia già a sorridere.
- Nooooo al massimo apriamo un pochino i vasistas per far passare un po’ d’aria, non è mica estate. – risponde lui come se desiderasse davvero sciogliersi dal caldo.
- Allora io l’accendo. Che bello eh? – dice mamma guardandomi.

Ma tu dimmi che razza di madre mi è toccata: sembra che abbia dieci anni invece che quaranta passati. Macché dieci, molti meno: io due anni fa mica facevo quei sorrisi scemi all’idea di accendere il camino. Però papà sa davvero come prenderla: ora che il fuoco scoppietta è così contenta che non ci dirà di no.


 -Mami, allora guardiamo il film? – le chiedo dolce
- Adesso? - un ringhio
- Ma perché mi devi rispondere subito con la voce da arrabbiata! Avevi detto di sì.
- Infatti lo guardiamo – risponde col tono addolcito (la mamma è del tipo “una promessa è una promessa”) - cosa avete pensato di mettere? – e continua - non qualcosa tratto da un libro che se l’ho letto non è fedele mi fa incazzare e se non l’ho letto mi rovina la lettura.
- Con papà pensavamo a “Mamma mia” – l’interrompo prima che cominci con la solita filippica.
La sua faccia è un poema, ha la stessa espressione che le viene quando scopre qualcosa di andato a male nel frigo.
- Dai amore per la bimba va bene, è leggero – aggiunge impietoso papà - Poi la Steep è bravissima, ti piacerà.
- Cantano tanto, vero? – il tono è patibolare ma sta cedendo.
- Un briciolo. Ma sono pezzi degli Abba, dei nostri tempi …
- Saranno i TUOI pezzi: io ascoltavo musica meno imbarazzante. Va bene dai, mettilo. Al massimo se non mi piace leggo.
Resa con onore delle armi. Busta di pop corn in microonde e che la visione abbia inizio!
A metà film eccola lì: mille “se” e “ma” e e la faccia da condannata a morte e adesso se la canta a squarciagola.
- Mama miaaaaaaaaa hir ui cameegheinnnnnn ma ma auchen ai resist iuuuuuuuuuu … mama mia … lalalalallààà …end ai luus controoollll …
Si vede anche che gli Abba non le piacevano: sa a memoria tutti i ritornelli. E li canta pure! Magari ora si alza dal divano e ci fa un balletto. Lo sarà strana mia madre a volte: subito è contrarissima e cerca mille scuse per evitarlo, poi il film le piace da matti. Adesso ha i piedi con le antiscivolo che non stanno fermi un attimo e non fa che dire quanto è brava la Steep, che la sceneggiatura è geniale, che i personaggi sono credibili e che il posto è fantastico quasi come Albisola.
Poi diventa stranamente silenziosa e mi volto a guardarla. O madonna, non ci credo. Anche stavolta?
- Mamma dai questo film non può farti piangere! – le dico.
- Non farà piangere TE. Ora la figlia si sposa, e lei resta lì sola. – e si asciuga due lacrimoni con la manica.
- Mammmaaaaaa per favore! Questo è un film divertente, mica muore qualcuno!
- Mi passi un pacchetto di fazzoletti? È solo questa scena. Non posso farci niente, le colpa è dei film. Quando sono le immagini a raccontarti una storia la devi subire, non la puoi controllare tu. Comunque mi sta piacendo, davvero, lei è proprio bravissima. – aggiunge come per scusarsi, mentre lancia il primo fazzoletto zuppo nel fuoco - però domani sera se non vi dispiace mentre voi guardate un film, io leggerò un libro.

MB

20 commenti:

  1. Ha ragione! non puo' fare piangere un film come Mamma Mia. A me fece venire l'orticaria dal nervoso: detesto i film musicali.

    Ho pianto solo per Red & Toby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wood tu sei di legno, io invece sono una ragazza dolce e sensibile.
      O quasi ...

      Elimina
  2. beh io son quasi venuto alle mani...vabbè, forse erano borsette...per difendere la Streep in questo film ah ah ah Attenzione a come ne parlate! Amo!! w Manubirba...ora scusate...vado a ballare Dancing Queen alla macchinetta del caffè...magari in borsa ho pure uno scialle rosso...in quel caso cerco una collina e intono The Winner Takes It All
    Meis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovata GRANDE!!!!

      Elimina
    2. I LOVE ABBA ma quelli originali non ricantati!

      10 100 1000 PRISCILLA REGINA DEL DESERTO!

      Elimina
  3. Il film non mi è piaciuto ma il post è delizioso!

    RispondiElimina
  4. Post molto saponettoso!!!
    Gli Abba non mi sono mai piaciuti, non ho visto il film, la scenetta di famiglia ci sta tutta.. W Birba che si stava lasciando scappare un po' di teoria di scrittura creativa " la sceneggiatura è geniale, che i personaggi sono credibili e che il posto è fantastico " ahahahahahahhaha
    W Birba
    Gd

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) beccata! Sono una rompipalle tremenda e critico sempre ogni sceneggiatura, ogni sfumatura di personaggio e così via.
      Se volete proporre i miei congiunti per una beatificazione espressa ...

      Elimina
    2. Birba, peccato per la lontananza, ma nel ns lab di scrittura del mercoledì sera tu ci staresti bene
      GD

      Elimina
    3. Pecco già in un gruppo di scrittura il giovedì. E abbiamo bandito il "politically correct" perciò quando uno consegna un pezzo sa già che sarà massacrato. La cosa bella è che si migliora nello a scrivere e, cosa non da poco, si impara a tenere separato il sè da ciò che si scrive perciò le critiche vengono accolte bene. Comunque se la vita mi portasse via da qui ...

      Elimina
    4. mi stai proponendo una fuitina?
      prepara la truscia che passo!
      ahahahaa
      GD

      Elimina
    5. miiiiii il marito geloso è!
      Io con gli altri maschi posso mischiare solo i pensieri e nemmeno tutti :)
      A che ora?

      Elimina
    6. Questo blog si sta rivelando galeotto.
      Senta, noi del sud le fuitine le facciamo giuste.. in questi casi, il marito geloso - ma solo a scopo preventivo - lo ammazziamo prima. A che ora è disponibile lui per farsi stringere una cravatta?
      ahahahaahahha (salutamelo!!)
      GD

      Elimina
  5. Io volevo andare in vacanza lì....su quell'isoletta a strafocarmi di tzaziki, olive e insalata con la cipolla...poi mi hanno spiegato che è un collage di posti diversi :-(
    Grazie Manu... il mio dvd di questo film si è quasi consumato e il tuo post mi è piaciuto un sacco!
    BG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo! ma allora sono anormale io...

      Elimina
    2. :) mi sento tutta lusingata

      Elimina
    3. Wood non sei anormale.
      Anche a me risulta debole il film.
      Però alla musica degli ABba, non si può rimproverare proprio niente.

      Elimina
    4. CLA non è per la "debolezza" è che io non reggo i MUSICAL!!

      Elimina
    5. Ah, Ah, Ah...Ma la musica...?

      Elimina