martedì 24 aprile 2012

Tema: Felicità prêt-à-porter

Svolgimento


Ormai è evidente: sono una ciclotimica cronica con fasi di esaltazione seguiti a baratri di depressione nera.

Maniaca compulsiva con elementi chiari di psicosi e disturbo della personalità!
Finalmente ho un argomento per il té con le amiche!
Iniziare la conversazione con: “il mio psichiatra mi ha detto...”, fa molto più chic di “il mio parrucchiere mi ha detto...”per quanto entrambi nevvero abbiano lo stesso oggetto di lavoro: la testa! 
Ciclotimica dicevo. Che non vuol dire che mi vien la tisi durante il ciclo. No! un momento sono allegra e quello subito dopo son triste. Lo stesso tempo insomma che mi resta pieno un bicchiere di wodka e gin! Un momento fischietto allegra come Heidi tra le sue caprette sui monti, un altro passerei l'ora di pranzo a guardare Magalli.
Ecco, ora mi sento l’energia sufficiente per soddisfare, almeno nei sogni, l’intera delegazione degli olimpionici italiani in partenza per Londra e il momento subito dopo sono una bandiera moscia su di un'asta e senza vento per giunta. 
Dottore mi aiuti! Farmacista! 


Mi piacerebbe tanto conoscere chi si inventa i nomi dei farmaci, ancor più chi inventa quelli per gli psicofarmaci: passino quelli chiaramente comprensibili: insomma cosa faccia il dalmadorm non ha ambiguità, ma che dire dell’ansiolin? Che è? L’urlo di battaglia di un samurai psicopatico? An-sio-lin!!
Il trilafon? Una melodia mongola su scala musicale a note ridotta? Tri-la-fon tri- la-fon!!
Valium? Un altrettanto melodioso invito ad andare a quel paese?
Altri ancora più che tranquillizzare mettono ansia solo a nominarli: Xanax, biblico diavolo compagno di Xabaras? Lexotan? tipo di stoffa adattissima agli interni lussuosi di una bara in mogano e tek?
“Amore mettiti surmontil mentre io ti faccio un rivotril, e vedrai che belivon!”
“Sì dai, voglio il tuo anafranil. Fammi mellerin, sì così tegretol...tegretol!”

Insonnia, irritabilità, nausea, cefalea, palpitazioni, tremori, sudorazione, meno frequentemente dolori muscolari, vomito, intolleranza alle luci e ai suoni e, raramente, convulsioni e una serie di disturbi contrastanti quali: eccitazione, tristezza, delirio, allucinazioni, difficoltà a pensare e ad esprimere le proprie emozioni. 

Ma come? e il paradiso promesso? Meglio una botta in testa! Anzi, una botta e basta!

EF

20 commenti:

  1. Ahahahahaha!
    Signora Ermelinda, non starà per caso abusando di psicofarmaci?

    RispondiElimina
  2. I nomi più belli però li hanno i pannoloni per gli adulti: Serenity, Dignity....
    gd

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mizza...siamo già arrivati ai pannoloni?

      Elimina
    2. l'unica incontinenza che ho...è verbale :)
      EF

      Elimina
    3. ahahahaha, in effetti ha avuto bisogno di dirlo...nessuno se ne accorge leggendo i suoi post! Comunque questo mi ha fatto scompisciare (si può dire visto che parlavamo di incontinenza e affini?) dal ridere!
      Grande Ermelinda, spero di incontrarla a Torino!

      Elimina
    4. chissà quali usa la signora Frangisponde...
      GD

      Elimina
    5. a Torino? Oddio, cosa c'è a Torino?..Non sarà un modo del Meis per mollarmi poi al museo egizio vero?
      EF
      ps: GD, uso quelli che mi ha consigliato lei..;)

      Elimina
    6. Ahahahah, non si preoccupi, ci incontreremo lì...lei sarà l'unica mummia truccata, vero?

      Elimina
    7. non dovevano venire anche la Wood e la Lepri?...per cui non sarò l'unica...
      EF

      Elimina
    8. La Wood al massimo Le porta una lattina di chinotto.. lo fa sempre con piacere , è una persona molto sensibile, le mummie disidrate le fanno tanta tenerezza!

      Elimina
    9. Questa mummia è da cospargere di benzina... (è proprio cattiva, parlare così della ns Lepri ittita)
      GD

      Elimina
    10. Lei GD non percepisce la differenza tra una cattiveria (la sua) e una ilare solidarietà femminile
      EF

      Elimina
    11. ilare sin tanto che non circolano kriss, roncole e mannaie... meno male che la candeggina light per gli indumenti colorati fa miracoli
      GD

      Elimina
    12. Brutti punneri imperfidenti! E lei, signora Frangisponde! Mi meraviglio, la credevo gentile e solidale con le signore sue pari, invece sparge arsenico e vecchi merletti...che delusione!

      Elimina
  3. Signora Ermelinda, ma come fa ad avere ancora il ciclo, Le hanno per caso trapiantato gli ovuli che aveva lasciato in dono alle marmotte visto che ormai non le servivano piu'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara...è come quella faccenda degli arti tagliati, ha presente? A uno mozzano la mano ma lui ancora la "sente"...la "percepisce"...in noi donne esiste un ciclo perpetuo ahimè
      EF

      Elimina
    2. Vale anche per John Bobbit?
      gd

      Elimina
    3. non conosco mi dispiace...è un suo amico o conoscente?
      EF

      Elimina
  4. Quei nomi mi fanno venire in mente dei cartoni animati, quelli che noi figli degli anni '80 guardavamo sempre, col protagonista - pilota del robot di turno che urlava il nome del suo amichetto quando entrava in funzione, come se si accendesse solo se lo chiamavano.

    Goldrake!
    Jeeg... robot d'acciaio! (la pausa scenica c'era)
    Maziiiiinga fuori!
    Daitaaaarn... tre!!! (altra pausetta)
    LEXOTAN!
    XANAX!

    Scial scial scialanda... ah, no: questa è un'altra cosa

    RispondiElimina
  5. ...una botta e basta....straordinaria Ermelinda!!!

    RispondiElimina