giovedì 15 settembre 2011

TEMA: Dalla donna angelo alla donna Tatangelo

Per  farla breve prima la donna aveva le ali con le piume gallinose ora la minigonna di pelle e le zeppe di Gaultier.
Per farla media invece la donna prima camminava per i fatti suoi e tutti la guardavano e si beavano e dicevano talè, ma chi si sente?; lei non parlava ma guardava soltanto, un occhio al masculo e uno a Dio - faceva la broker. La donna angelo era strabica. La donna Tatangelo invece ha gli occhi dritti e un po' truccati, parla e dice quello che sente, ma la cosa che sente è solo una, lei dice solo “Bastardo” così da sintetizzare tutta una serie di pensieri complessi che orbitano attorno al cattivo comportamento del masculo che anziché limitarsi a guardarla, prima se la fa e poi la incorna. Richiamandoci al testo di D’Alessio, la donna Tatangelo nel tempo ha acquisito una certa immunità al veleno: lo beve ma non le fa assolutamente niente di nisba, la donna Tatangelo ha il fuoco dentro che trasforma il masculo in cenere, praticamente si è fatta Drag-a.
Per farla lunga, la donna Tatangelo grida Bastardo, la donna angelo invece, a forza di fare la profumiera, Bastarda lo dicono a lei.
GD




7 commenti:

  1. Potrebbi x favore laciare in pace mya molie? Nn e colpa sua se e bbona!

    RispondiElimina
  2. E dopo la donna Tatangelo parliamo di donne vere: ANNA una donna in pelle ed OXA!

    RispondiElimina
  3. Anna Tatangelo (alcune informazioni potrebbero essere false)15 settembre 2011 09:34

    BASTARDO!

    RispondiElimina
  4. Beatrice non è profumiera, forse un poco zoccola.

    RispondiElimina
  5. Tutta invidia !

    RispondiElimina