lunedì 12 marzo 2012

Tema: Il Signor Punto


Salve. Mi presento. Mi chiamo signor Punto. Lo so...lo so...d’impulso la prima cosa che ti viene in mente è una macchiolina sferica che compare alla fine di un periodo. Ecco. Si, proprio lì. In basso a destra. Me ne rendo conto, e dalla notte dei tempi che mi rappresentano in questa maniera. Toh...vedi?! Eccone un altro.
Posso anche apparire su di una “i”, ma è una casta familiare poco nobile.
A questo punto preferisco di gran lunga un bel punto esclamativo, molto più virile! O meglio ancora un sensuale punto interrogativo dalle rotondità sexy... o essere sospeso in una frase in attesa di qualcosa che accada... che sta per succedere?... Sospeso in un luogo incantato. Un punto sospensivo nell’universo grammaticale.
Ma alcuni pensano anche che il punto, in sè, rappresenti una figura geometrica; perché come si sa, una figura è un insieme non vuoto di punti..
Si, ok...daccordo. Posso essere una forma grafica sferica, ma per te sono molto, ma molto di più. Prova a pensarci un attimo.
Faccio parte di te da quando sei al mondo.
Da quando tua madre e tuo padre trovarono un punto d’unione e cominciarono ad amarsi.
Apristi gli occhi al mondo ed io c’ero. Il primo punto fermo nella loro storia d’amore.
Ti ho vista crescere e fare i primi passi. Ti ho dato coraggio donandoti il tuo primo punto di riferimento. I tuoi amati genitori. Ti ho vista entusiasta e con quella  luce negli occhi che solo un punto di partenza può regalarti.
Sei caduta inciampando nei tuoi errori, hai accusato qualche punto d’arresto, ma ti sei rialzata più forte di prima.
E’ stato bello vederti orgogliosa conquistare i tuoi obiettivi arrivando ad un punto d’arrivo. Sei cresciuta diventando donna. Si lo so...ti sei arrabbiata quando sul tuo bel viso hai scorto qualche punto nero. Vabbè...l’hai eliminato prontamente da quella estetista sadica! Ci hai acceso un piccolo mutuo, ma nulla di più!
Con determinazione hai voltato spesso pagina. In quel preciso istante ti ho dato la forza e l’ostinazione di un bel punto a capo.
Ma la gioia che ti esplodeva in petto mentre mettevi al collo quel brillante punto luce, che il tuo primo ragazzo follemente innamorato, ti donò quella magica notte d’amore? Potrai mai dimenticarlo?

Disgraziata...mi hai fatto passare notti insonni quando sfrecciavi come un pazza in quella punto scalcagnata assemblata con lo sputo!...Frenavi con i piedi!
Quanta ansia dio mio! ...Quel periodo mi son venuti i punti bianchi!
Ti ho vista piangere ed annegare i tuoi dispiaceri ubriacandoti con dosi massicce di punt mes. Che scelta poi! Un liquore da vomito! Come diavolo facevi?!...Cento volte meglio un confortevole Amaro del Carabiniere!
Ti ho liberata l’anima offrendoti un confortevole punto d’ascolto.
Quante volte ti ho sorretto nascondendo, a quel famelico branco di lupi, il tuo punto debole.
Ho scatenato il tuo sfrenato eros facendoti scoprire finalmente il tuo sospirato punto G ...Wow!...diavolo! esiste davvero!... ripetevi ridendo soddisfatta.

Ricordi la tenerezza di tua madre quando provava ad insegnarti pazientemente il punto croce? Ovviamente con scarsissimi risultati.
Poverina. Ci ha perso la vista inutilmente! Ci teneva tanto. Tu tosta come un ciuco preferivi intarsiare, con il coltello serramanico del nonno, le gambe delle sedie della stanza da pranzo. Che femmina!
Io c’ero sempre. Fedele al tuo fianco.
Solido punto d’incontro delle tue profonde linee del destino.
Mia cara, io ti starò vicino fino alla fine dei tuoi giorni. Quando serena e soddisfatta della tua vita chiuderai gli occhi.
Sarò io a mettere un punto alla tua meravigliosa esistenza terrena...
Il bello verrà dopo.
Chi ti avrà amato ti cercherà nelle calde notti d’agosto, guardando in su, nella infinita volta celeste.
Sarai lì. Tremula. Un punto scintillante in un tappeto di stelle.
Ciao mia cara.
Con amore. Punto.

Roberto Testa

16 commenti:

  1. Ho letto prosopopee relative a cani, gatti, cioccolatini, membri... ma che un punto parlasse no, ed è ossimorico perchè generalmente il punto mette fine alla conversazione.
    Benvenuto Roberto
    GD

    RispondiElimina
  2. Grazie infinite GD dell'attenzione e del benvenuto. Ti saluto con una virgola,

    RispondiElimina
  3. Il tono apparentemente lieve si svela assolutamente falso nel finale. Pareva una lettera d'amore e invece è minatoria e prelude forse a un omicidio. Non si svelano i ruoli: chi è l'autore, un padre, un marito, un amante? Chi la destinataria? Quando ci pare di capirlo dobbiamo tornare punto a capo.
    Ciao, Roberto.

    RispondiElimina
  4. ...e se fosse un punto custode? Ciao R.I.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scrittura è tutta una questione di punti di vista.

      Elimina
  5. ecco il piacere insisto in "Tutta colpa della maestra" :))
    benvenuto Roberto
    Meis

    RispondiElimina
  6. Puntuale arriva anche il benvenuto di manubirba

    RispondiElimina
  7. AHAHA! Inventarsi la storia di. 1 punto merita almeno 1000 punti! !
    Bravo Roby e benvenuto in classe,tu in che punto vuoi stare seduto ?:)

    Ti tiro le orecchie per il PUNT e MES che e' l'aperitivo nato a Torino,ed e' buonizzimo!

    RispondiElimina
  8. Sono commosso. Grazie grazie. Posso mettermi in fondo vicino la finestra? Ps. Viva il punt e mes. Più tardi mi faccio una flebo!. E' buonissimissimo.

    RispondiElimina
  9. L'idea mi ha subito incuriosito ma la promessa narrativa dell'incipit viene tradita dal resto del racconto. Subito il punto si presenta come entità geometrica come qualcosa di fisico che non può poi essere traslato nei modi di dire nei luoghi e negli oggetti. Scusami ma per me non funziona.
    Mi sarei aspettato qualcosa come Flatlandia forse meno originale ma più coerente.

    GillesV

    RispondiElimina
  10. Anche la Punto prodotto torinese è....!
    BG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara, anche l'amaro del Carabiniere! lo vendono solo alla CENAIA!

      Elimina
    2. A tutti i non torinesi: la CENAIA non è un ristorante aperto solo dalle 7 in poi: la CERNAIA è una caserma dove allevano i carabinieri...
      BG

      Elimina
    3. Oh my god ho messo due volte i due punti...
      bg

      Elimina
    4. Come minimo verrai crocifissa sul blog , non si fanno di sti errori qua!! scherzi?? Ti mandano subito dietro alla lavagna in ginocchio sulle palle da biliardo!

      Elimina
    5. ...mi sa che il Sigmor Punto e del Pinerolo...

      Elimina