mercoledì 22 febbraio 2012

Sez. Anatomia - Tema: Piedi

Devo confessare una mia fissazione.


Io soffro di una specie di riluttanza a mostrare i piedi… ho il pudore ai piedi per così dire… non so… non mi va tanto di farmi vedere a piedi nudi…persino in spiaggia li nascondo sotto la sabbia scavando cunicoli dalla sdraio…che poi non sono mica male i miei piedi… non dimostrano affatto di aver camminato quarantacinque anni.  Ma ci pensate quarantacinque anni ? Provate voi a portarvi a spasso una cinquantina di chili (ho arrotondato per difetto, non stiamo lì a far le pulci) tutti i santi giorni per quarantacinque anni… Mi aiutate dunque ad analizzare il perché di questo particolare pudore? Sarà perché quando ero ragazza mia madre ha sempre  continuato a ripetermi “ ti sei lavata i piedi prima di uscire che non si sa mai che fai un incidente e vai in ospedale con i piedi sporchi …” Ma ditemi:  secondo voi i piedi sono belli da vedere?  Ogni tanto non vedete dei piedi che ti fan pensare “ragazza mia e mettiti ‘na paperina, ‘na polacchina, ‘na scarpa da tennis … per amor del cielo… anziché l’infradito pitonato con ste dita contorte, callose, accavallate e ste unghie lunghe e ricurve che ci avrai pure messo lo smalto ma purtroppo già è passata ‘na settimanella eh lo so tempus fugit… e se sta scrostando tutto… “ E sto tallone screpolato a mo’ di deserto australiano e pure un po’ annerito? E ste cipolle, più rosse di quelle di Tropea che spuntano dalla fessura del  sandalo… e che è?  Pietà… copritevi un po’! “  E vale anche per voi Signori uomini che appena il Bernacca di turno prevede un leggero rialzo delle temperature è n’attimo:  il francescano che c’è in voi prende il sopravvento.  Qualcuno però ogni tanto uno scrupolo se lo fa, e in un impeto di buona creanza  rimedia con il calzino… er pedalino pe' li romani. Ma quanto sono chic i pedalini bianchi con l’elastico che stringe proprio quel decimetro più su della caviglia, indossati col sandalo… In questo i tedeschi  fanno tendenza e di solito li abbinano con i bermudoni a scacchi…irresistibili!  Ma che dire dei giapponesi? Ho visto fior fiore di Vice President, Managers, CEO  e Tycoon del sol levante arrivare al Top - Executive- Global -Steering Commette in doppio petto blu,  gemelli e fazzolettino bianco nel taschino che dopo mille inchini e salamelecchi arrivano nella sala videoconferenze ultratecnologica che sembra di stare sul set di matrix e…? Appena seduti  al tavolo di ciliegio e pelle Frau… slap… via le scarpe… eh certo…. e nemmeno cercano di farlo senza farsi notare … che tanto semo ‘n famiglia no?  Eh no signori !! Mica voi avete  appena finito di assistere al matrimonio di vostra cugina che vi ha lasciato a stazionare quelle due orette sotto il sole cocente  - tanto dura il servizio fotografico, che nemmeno il set di Vogue sfilate p/e…-  nella stradina del Castello Medievale, quella fatta con i sassi del  fiume,  col tacco a spillo tempestato di strass, che siccome il giorno prima pioveva,  si infila nel fango tra un sasso e l’altro che neppure le trivelle di James Dean ne “ Il gigante”  vanno tanto a fondo…

I miei piedi però  non possono lamentarsi , che li ho sempre trattati bene… trascorro dei quarti d’ora imbambolata a rimirare plateau e tacchi alti nelle vetrine del centro ma ormai ho capito…non fanno per me…a meno che non debbia espiare qualche peccato capitale… Si perché signorine colleghe strafighe che continuate a menarmela che col tacco dodici tutto il giorno in ufficio siete comodissime…ma smettiamola di dire fregnacce!!  Ditemi che quei  cinghietti che sprofondano nella carne avvolgendo le cinque dita a mo’ di salamella ferrarese  vi procurano piacere… o che le scarpe a punta, che le dita invece le fanno tenere tutte accavallate, che quando te le togli ti ritrovi con un piede palmato perché le dita bianco latte ormai in assenza  di circolazione son diventate un tutt’uno…son pantofole. E  poi quel dolore da tacco alto, che parte dal cuscinetto sotto la pianta del piede, lì all’attaccatura delle dita e che sale su tutta la colonna vertebrale stazionando sui reni e fino a trapanare il cervello… non lo sentite… ma fatemi il piacere!  E ancora per favore qualcuna mi spiega come fa a mettere la scarpa di vernice tacco 10-12 open toe, cioè con il ditone che spunta e inevitabilmente scivola in avanti sfregando sulla cucitura SENZA CALZE, anche in pieno inverno ?!!! … Ma solo a me vengono le vesciche? Un alone rosso fuoco tutt’attorno e madreperlate sulla sommità,  ripiene di un fantastico liquidino trasparente e  grosse come lupini…che non li mangio perché appunto mi ricordano le pellicine delle vesciche quando esplodono!
Non so.. c’è qualcuno che per i piedi invece fa follie…veri feticisti del piede … ma siete sicuri che poi durante ‘sti preliminari non rischiate un’impasse  incappando in qualche profumo che non propriamente rimanda al patchouli o ai mandorli in fiore…  che magari la vostra lei ha appena finito la sessione di jogging nel parco e la vostra foga non le ha lasciato nemmeno il  tempo di slacciare le adidas e togliere il tubolare di spugna…
E ditemi quel che volete veline, troniste, vallette ungheresi  e principesse di mezzo mondo:  secondo me i piedi puzzano anche a voi che tanto gentili e tanto oneste apparite…
BG

15 commenti:

  1. Ma quanto sei avanti Barbarella? Stamattina sulla LA STAMPA nella sez. MODA e COSTUME leggi un po' cosa c'e' :

    http://www3.lastampa.it/moda/sezioni/esercizi-di-stile/articolo/lstp/443487/


    Il tacco lo uso solo in casi di estrema necessita'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi un elenco di casi di estrema necessità...

      Elimina
    2. Festa di Compleanno leccata

      Matrimonio ( paperina nel sacchetto)
      Capodanno ( paperina nel sacchetto)

      Evento lavorativo

      Per tutti gli altri casi ci sono : HAVANAJAS e PAPERINE!

      Elimina
    3. Il sacchetto delle paperine è sempre quello bio del friol?
      BG

      Elimina
  2. paperine (ballerine) forever!
    Questa foto mi fa quasi paura. Odio i piedi e da piccina ne avevo terrore e disgusto! Ora li tollero...ma non questi! Ihhhh!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei sono AUTOPULENTI come il fornetto DELONGHI

      Elimina
  3. Scusate, come fate a dire che le paperine sono comode?? a me fan venire mal di schiena pure quelle,quindi w le scarpe da ginnastica a pianta larga!

    RispondiElimina
  4. io porto i sandali da aprile a fine novembre... e tutti mi guardano i piedi più della faccia (ma qui entriamo in altri ambiti...)
    GD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo che è vero! Ricordo di essere rimasta choccata e choccati tutti gli abitanti di Moncalieri..pioveva pure

      Elimina
    2. Ma ha dei bei piedi? GD prego postare foto dei tuoi piedi per autorizzazione :)!!!
      bg

      Elimina
  5. Bravissime, evitate i tacchi,
    come tutte le cose vanno usate nella giusta misura.
    Altrimenti salutate ginocchia e caviglie.
    Sono cmq oggetti di seduzione fantastici, mi riprometto
    di reinteressarmi alle scarpe, in futuro :-)
    Ho una breve esperienza lavorativa, non feticista :-)
    Rispettiamo i piedi sono il solo mezzo non tassato

    RispondiElimina
  6. Mi viene in mente un racconto di Bukowski incluso in Musica per organi caldi... c'è un veccchio scrittore che viene intervistato; la moglie lo ha lasciato e lui di lei conserva una scarpa con tacco... non vi dico cosa fa con la scarpa (anzi con il tacco) mentre viene intervistato... proprio non ve lo dico, non insistete, non ve lo dirò mai...ma proprio non ve lo dico che la usò a mo' di supposta, non ve lo dico affatto. Il racconto è bello...

    RispondiElimina
  7. quando vedo un tacco 12 perdo i sensi.

    RispondiElimina