venerdì 10 febbraio 2012

Sez. 8 Marzo - Tema: Lucy Westenra


Svolgimento

LETTERA DI LUCY WESTENRA A MINA HARKER (Mai spedita)

Cara Mina,
Sono felicissima per le tue nozze con Jonathan, mi chiedo se anch’io avrò il tempo di sposare il mio amato Arthur. Ho solo vent’anni, lo so, ma la malattia sta prendendo il mio corpo, le mie forze da qualche tempo cominciano a mancare. Purtroppo il mio caro dottore e amico Jack Seward non ha ancora capito quale sia il problema, lui e il dott. Van Helsing si prendono cura di me da qualche giorno.
Oggi mi sono guardata per la prima volta allo specchio da quando è iniziato tutto, la mia pelle è diventata bianca (ho sentito Jack che la definiva “color del gesso”), riesco quasi a vedere, attraverso essa, le ossa della mia testa. Non vorrei farti preoccupare, mia cara amica, proprio in questo periodo che per te dovrebbe essere di estrema gioia, ma è solo con te che voglio confidarmi, con te e con nessun altro.
Ti racconto delle mie paure come se tu fossi qui, insieme a me. La sera ho paura a chiudere gli occhi per addormentarmi, ho paura di cadere tra le braccia del sonnambulismo un’altra volta. Ricordi bene l’ultima volta cosa accadde, vero? Mi hai ritrovata sull’East Cliff, seminuda, preda dei miei stessi sogni ma che non definirei tali. Era tutto così reale, avevo voglia di andare lì, ecco tutto, senza saperne la ragione, perché qualcosa mi impauriva, ma non so cosa.
La sera vorrei averti accanto perché tu ti prenda cura di me, come hai sempre fatto. In questi giorni, che la mia malattia sta peggiorando, di notte non sono solo i sogni a preoccuparmi. Sono sicura di aver sentito un battito d’ali, come di un grosso uccello, fuori dalla finestra. La scorsa notte invece ho sentito l’ululato di un cane, di sicuro doveva essere un grosso cane, forse erano due o tre. Non sono più sicura neanche delle cose che le mie orecchie sentono.

Il dott. Van Helsing è sempre così gentile con me, proprio qualche giorno fa mi ha portato un mazzo di fiori bianchi. Quando, però, ne ho sentito l’odore ho capito che si trattava di comune aglio. All’inizio pensavo fosse uno scherzo di cattivo gusto, invece il caro dottor Van Helsing mi ha detto che i fiori hanno poteri medicamentosi e respirarne l’aroma fa parte del sistema di cura. Sarà per questo che ha cominciato a strofinare i fiori su tutte le tende, sulle coperte, sui mobili. Mi ha anche preparato una collana di fiori di aglio, devo tenerla durante la notte. In effetti, da quando ha portato quei fiori, mi sento molto meglio anche se sono ancora debole e seriamente preoccupata.
I dottori sono preoccupati principalmente per le mie perdite di sangue, ma non riescono a capire da dove fuoriesca. Io penso di sapere benissimo dove vada a finire il mio sangue (anche se, in questi giorni i miei cari Arthur e Jack mi hanno donato il loro): è la creatura che viene a trovarmi di notte a prenderlo, è come se non avessi le forze per respingerlo, per allontanarlo da me. Ma forse sono io che non voglio farlo. Forse sono una sua preda, una preda con la voglia di mantenersi tra la vita e la morte.
Mia cara Mina, non mi dilungherò ancora, ti racconterò tutto quando tornerai a trovarmi. Spero che tu e il tuo amato Jonathan stiate bene, non vedo l’ora di rivedervi e spero anche la mia salute migliori prima del tuo arrivo.
La tua
Lucy
Che ti vuol sempre tanto bene.
FO

21 commenti:

  1. non si può guardare questa cosa laria che hai messo!
    il posto invece è bello, ad alto contenuto di globuli bianchi..
    GD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, ci vorrebbe un paletto dritto al cuore per te!

      Elimina
  2. ha ragione GD! potevi mettere la foto della scena più importante del film...quella con la grande monicà !
    -.-'
    AG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora dovevo scrivere di Monica Bellucci piuttosto che di Lucy Westenra...comunque la Bellucci in questo film è proprio una "gatta non morta"!

      Elimina
    2. Che c'entra! Era per accontentare GD che non gradiva la foto! E comunque ricordo ai maschietti che non è un film porno e che la scena con monicà non è la principale del film!! ahah

      Elimina
    3. E che comunque non vi/ti venga in mente di dedicarle anche un tema perchè potrei dire alla maestra di mettervi dietro alla lavagna per un giorno intero!!
      O almeno spero abbiate il buon senso di non considerarla un'attrice! grrrr

      Elimina
    4. ...non sfidarmi/ci. Piuttosto, scrivilo tu un post sulla Bellucci!

      Elimina
    5. Proprio no! Potrei pensarci quando il titolo della sezione cambierà da "8 Marzo" a "i più grandi film rovinati con le migliori scene porno della storia! Mah| :P

      Elimina
    6. Io IO IOOOOOOO solo io potrei scrivere un post sulla BELLUCCI! Non toglietemi la penna dai denti :)

      Elimina
  3. A me i vampiri sono sempre piaciuti! E sinceramente sta fissa di andare ad ammazzare quei poveri animaletti non l'ho mai capita..e poi l'aglio puzza, i proiettili d'argento spappolano sangue e detriti d'ossa tutto intorno, il paletto di frassino non ne parliamo...vuoi mettere con un salasso a fior di denti, che è pure parecchio ma parecchio erotico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero cara RL, poi Lucy Westenra mi piaceva particolarmente!

      Elimina
  4. Cara Lucy,

    Le giornate sono lunghe e
    riposo poco,
    l'ala del castello dove risiedo è
    disabitata da anni.
    Un letto, una sedia e una scrivania
    sono i soli arredi
    della mia piccola stanza.

    Lo sciabordio della pioggia
    che si infrange
    sulle mura esposte a nord
    crea strani echi
    nelle camere vuote.

    Le tempeste sono frequenti.
    Solo le notti di luna piena
    sono quiete.
    Il bosco dell'antico cimitero,
    al calar del sole viene avvolto
    da una nuvola di corvi.
    Combattono tra di loro ben
    oltre il tramonto per
    conquistare i nidi migliori.

    I castellani sono strani,
    credo che l'eccessivo isolamento
    nell'immensa propietà
    abbia alterato la loro percezione
    del reale.
    Beth continua a chiedermi
    di posare per lei,
    ha una mania ossessiva per la pittura.
    Ormai è anziana.
    Ha anche smesso di fare mostre a Londra.
    Dipinge figure inquietanti.
    Con Geoffrey non ho mai parlato
    è sempre assorto, sguardo perso,
    stanco.
    E' un marito distaccato.

    Non ricordo da quanto sono qui,
    ma devo riprendere il mio viaggio.

    Ieri guardavo il mio rasoio
    la lama è arruginita
    pare vecchia di anni,
    mi sono sfiorato il viso ed era
    vellutato.
    E' strano, non riesco a ricordare
    quando mi sono rasato
    l'ultima volta.

    Il tuo.....

    eppure avevo un nome !?

    LETTERA DI THOMAS O'CONNOR A LUCY WESTENRA
    (mai scritta)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ELLA, perche' non ti unisci alla classe e scrivi anche tu un temino ? Ci farebbe tanto di piacere averti in classe con noi!

      Elimina
    2. Wood,
      non è il mio castello,
      ma sarai accolto.
      Devo passare a Varsavia
      poi in Scozia.
      Mi chiamano in Irlanda,
      il mio ritratto deve ancora
      esser fatto.
      Il luogo delle poche righe
      scritte c'è.
      Vi invito Sir

      Elimina
    3. Lady Anna Wood,

      inviatemi maggiori informazioni riguardo
      l'iscrizione, se riesco a scarabbocchiare qualcosa di sensato volentieri.
      A breve avrò meno possibilità di collegarmi, ma sicuramente tante cose da raccontare.

      Ringrazio sin d'ora
      Ella

      Elimina
    4. scrivimi su questa mail : anna_wood64@hotmail.com e ti raccontero' come fare!!

      Elimina
  5. Fede!!!! di la verita' che t'ho ispirato io questo tema con il mantello da DRACULA che indossavano le KESSLER :)

    Comunque da un VEGANO come te non mi sarei aspetta ta un post cosi' Globulalmente rosso...

    brrrrrr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero Wood! Ma è proprio la mia parte non vegana che ha scritto questo post (quella che ha bisogno di sangue!)

      Elimina
  6. shankill castle, un posto magico

    RispondiElimina