mercoledì 15 febbraio 2012

VITA DA GIPSY Il paese dei cavalli dei piccoli uomini



Oltrepassammo il boschetto,
il recinto dei cavalli
e il frutteto.
Tom mi mostrò il coltello.
La lama era consumata dalle numerose affilature
precedenti.
I primogeniti imparano da piccoli
le mansioni più importanti.
Scelta una delle tre,
quella più in carne e tolta dal recinto,
andammo dietro a delle frasche
a una ventina di metri dalle altre.
Sdraiato l'animale su un fianco
è importante tranquillizzarlo molto,
nel mentre si legano tutte e quattro le zampe.
A quel punto si sbarba la lana sul collo con le forbici,
ogni tanto si divincola per la posizione
innaturale, ma si continua a coccolarlo.
Il tutto deve avvenire nel modo meno sofferente possibile.
Si attende il momento giusto,
le zampe posteriori stavano allentando
le cinghie, mi sfuggiva!
Tom iniziò a sussurrare nell'orecchio dell'
animale una melodia per calmarlo. 
Con il coltello a punta e ben affilato si
penetra la carne all'altezza della giugulare a metà collo,
con la lama rivolta verso l'esterno.
E' il momento cruciale, la mano deve essere ferma.
Il movimento veloce, preciso.
Si fende anche la carotide strappando il collo
tirando verso l'alto la testa per favorire
l'uscita del sangue e quindi la morte veloce.
E' importante saper trovare la giugulare,
se si taglia solo la carotide si condanna
a un' agonia lunga, umano o' animale che sia.
La bestiola si divincolerà di riflesso,
quando l'occhio è velato di grigio il sangue non
affluisce più alla testa, muore in uno o due secondi.
Il corpo libera i gas dall'intestino.
A quel punto è importante lavorarlo subito,
a caldo, per evitare il rigor mortis.
Lo si lega per le zampe posteriori a un trave a due metri di altezza.
Corsi a prendere delle guaine di plastica, quelle per legare i cavi elettrici.
Le inserii tra l'osso e i tendini.
Or Ora...
si procede allo scuoiamento dall'alto verso il basso,
usando un coltello diverso e ben affilato.
S'incide la pelle delle zampe e si tira.
Il taglio deve partire dalla parte esterna,
lato dorso.
All'altezza genitali si incide centralmente
tirando la pelle sempre dal dorso.
Sul ventre si procede con cautela per non forare l'intestino,
la pelle è molto sottile, e quindi si rischia di rovinare la carne
e sporcare ovunque con l'ultimo pasto della bestiola.
Nonchè comprometterene la commestibilità.
Arrivati al collo si stacca vello e testa, la lana non sarà recuperata purtroppo.
Implica una lavorazione costosa per un solo animale.
Quindi si sfonda lo sterno e si svuota dalle interiora con relativa botte sotto.
Finito!
L'animale è pronto per un riposo di due giorni o tre,
in estate uno basta.
Poi si preparano i tagli per la conservazione.
Con i tronchesi lunghi un metro ho staccato le unghie
dalle zampe e portato il tutto, coperto da uno straccio,in zona fresca e buia.
L'odore impregna gli abiti,e il sangue
schizza in faccia.
La testa e le interiora son state
posate nel bosco.
In due notti volpi e animali vari
ripuliscono dalle frattaglie.


Ella Bix

14 commenti:

  1. Ehi Ella, il mondo vegano ringrazia, sfido a mangiare una bistecca dopo questa descrizione...e la mucca che descrivi tu quanto meno sembra morta, a volte scuoiamento etc vengono fatti con la mucca ancora mezza in vita.
    Al di là dell'argomento, scrittura efficace.

    (il banco dei vegani è in fondo...)
    GD

    RispondiElimina
  2. Perchè mucca?
    Comunque gipsies, ebrei e musulmani macellano così credo ogni tipo di carne, eccetto i porcelli che sono vietati.
    Per il compagnuccio vegano una bella botta di vita, eh? :)

    RispondiElimina
  3. ohh noooo!! Ella che esordio,ahahahh!!

    RispondiElimina
  4. Ella Bix scrive cose buone e giuste..... carnivoracce!
    GD

    RispondiElimina
  5. E comunque Ella conosce a menadito come la narrazione possa scendere nel dettaglio splatter (Palahniuk tra i maestri?)
    GD

    RispondiElimina
  6. Wow, e io che pensavo che guardare qualche filmato fosse il top dell'orrore! Brava Ella Bix!
    W i vegani!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalla regia mi dicono che Ella Bix è un uomo...Bravo Ella Bix!

      Elimina
  7. urka !!! mi è venuto in mente che una volta ho visto "giustiziare" una gallina...
    Ma questa è decisamente altra cosa!!!!!

    llg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io non mangio ne' conigli ne' galline per questo motivo..choccata dalla nonna, o forse era Ella Bix???

      Elimina
  8. aggiungiamo il banco? :)
    meis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meis, lontano dal mio, ho paura se nasconde coltelli o altro....

      Elimina
  9. Piu' che un banco proporrei un bel tavolaccio di legno..

    Ella promettimi che nel prossimo post sarai meno cruento...sono una wood molto sensibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nooo...a me piacque e pure tanto in realtà! Avevo pensato anch'io di scrivere un post così (Ella è stato molto più bravo però!)

      Elimina
  10. Ringrazio tutti !
    Mi avete dato modo di rileggere e correggere
    uno stralcio del mio diario.
    Scritti sfuggenti che pian piano vorrei riprendere.
    Assicuro i vegani che fu un sacrificio
    nel rispetto della madre terra.
    Morte in massimo tre secondi.
    Ero tra Gypsies ben lontani dal modello
    comune.
    Tradizione pagana, celtica.
    Che ormai hanno abbandonato il nomadismo per la vita
    consumistica.
    Tra Ipod e mac di nuova genrazione mantengono legami con la terra.
    Spero di tornare a trovarli al più presto.
    Ammetto che per un istante ho sognato
    di sgozzare un bue burocrate di codesto
    paese.

    TNX
    Ella bix

    PS con le mucche si usa la beretta, molto apprezzata
    per il poco rinculo.
    Si spara direttamente in fronte.

    RispondiElimina