giovedì 15 novembre 2012

Tema: Il Rodotarlo

Svolgimento


Proprio adesso che stavo per cominciare a scriverti, suonano alla porta. E adesso che faccio? Ti scrivo o vedo chi è che suona alla porta? Ma se vedo chi è che suona alla porta, poi posso ancora continuare a scriverti? Forse sarebbe meglio; almeno potrei scriverti di chi suona alla porta, perché in verità non so proprio cosa scriverti. Ma tu mi dici sempre: “Scrivimi... scrivimi... scrivimi...”

Ma come cavolo posso scriverti se mi suonano alla porta? L'unica che potrebbe suonare alla porta, per assonanza, potrebbe essere la portiera. Ma se fosse la portiera, potrei dirle che stavo per scriverti e volevo parlarti di chi suona alla porta? Secondo te, alla portiera gliene fregherebbe qualcosa che io stavo per scriverti? E a te, farebbe piacere sapere che, mentre stavo per scriverti, la portiera stava suonando alla porta? Già lo so che non te ne fregherebbe nulla, come non ne frega nulla manco a me, né di scriverti né di chi suona alla porta. Però, dico io, la gente non ha nessuna delicatezza! Suonare alla porta di qualcuno proprio mentre questo tenta di scrivere qualcosa a qualcun altro a cui non sa manco cosa scrivere!
Ora i casi sono due: o me ne frego di chi suona alla porta e continuo a scriverti, o me ne frego di scriverti e vado a vedere chi suona alla porta. Ma se la portiera, che probabilmente sta suonando alla porta, sapesse che ho preferito continuare a scriverti anziché aprire la porta a lei, non si offenderebbe per questa mia decisione e non mi toglierebbe il saluto?
E tu, se sapessi che ho smesso di scriverti per andare ad aprire la porta alla portiera, senza manco essere sicuro che fosse lei, non ti seccheresti nel sapere che non ti ho più scritto perché ho preferito aprire la porta alla portiera, pur non essendo sicuro chi fosse a bussare? 

Di certo la portiera ti odierebbe senza neanche averti mai visto, dato che penserebbe che io ti ho preferito a lei, e se un giorno tu per caso mi venissi a trovare, lei non ti saluterebbe nemmeno; o forse ti direbbe “lei è quel tale per cui io sono rimasta dietro la porta mentre il suo amico le stava scrivendo, anche se non sapeva cosa scriverle”. Ne nascerebbe sicuramente un problema condominiale, perché la portiera riferirebbe a tutti i condomini che io ho amici indegni, ma li preferisco a lei che è sempre talmente servizievole da venire a bussarmi alla porta (ammesso sempre che sia lei) per riferirmi gli ultimi pettegolezzi del palazzo o magari per consegnarmi le tue lettere, anche se in verità tu non mi hai mai scritto..Se tu fossi in grado di rispondermi immediatamente, ti chiederei se preferisci che faccia entrare la portiera a raccontarmi gli ultimi pettegolezzi del palazzo, così saprei finalmente di cosa scriverti. Ma quando tu poi verrai a trovarmi, sapendo già peste e corna di chi abita nel mio palazzo, la portiera non sarebbe diffidente nel vederti? E che cavolo ! Adesso mi squilla anche il telefono! Sai che faccio? Apro alla portiera (ammesso che sia lei) e le dico di rispondere a non so chi al telefono, chiedendole di riferire che io non ho potuto rispondere in quanto mentre stavo per scrivere non so bene cosa non si sa a chi, son dovuto andare ad aprire la porta per vedere chi fosse, anche se sospettavo fosse la portiera, ma non ne ero affatto sicuro.
Però... che giornata movimentata! Ora basta! Salvo ripensamenti, ho deciso: non apro alla portiera (ammesso che sia lei a bussare alla porta), non rispondo al telefono e non scrivo neanche questa lettera , che manco avevo deciso poi se l'avrei mandata a te o a qualcun altro. Ed è solo per questo, e non per mancanza di buona educazione, che non ti saluto, non mi firmo e non vado neanche ad aprire alla porta.

P.S. - Ho appena controllato. Oggi la portiera è assente.
Scusa, ma non ti pare che il tuo sia un comportamento da imbecilli ?
Venire a suonare alla mia porta e addirittura telefonarmi proprio mentre tento di scriverti!

SABINO RUSSO

17 commenti:

  1. Questo racconto è tutto un paradosso. Mi piace, anche se non apprezzo i punti esclamativi, ma quella è una fisima mia.
    Poi il postscriptum rende palese il delirio irrecuperabile dell'autore, senza offesa.
    (emoticon ancora in attesa dietro la porta)
    RQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FO capito?!?
      RQ non apprezza i punti esclamativi!!! Adesso fai tu! Lui le faccine le ha eliminate... eheh AG

      Elimina
    2. Così si fa. Forza AG. Dalli all'untore esclamatore. (emoticonciamoperlefeste)
      RQ

      Elimina
    3. ahahahahahah, io già odiavo i punti esclamativi esagerati in scrittura (emocheddici?)...nei commenti ci possono pure stare (odio pure i puntini di sospensione!)

      Elimina
    4. Pensa un po', federico, io conoscevo uno che odiava le vocali, e anche alcune lettere consonanti, solo quelle labiali però.
      Oh, tu gli chedevi qualcosa e lui non riusciva a dire né A e né B. (emoticomunque lasciamo stare)
      RQ

      Elimina
  2. Benvenuto al nuovo alunno Sabino Russo con questo racconto che ricorda Perec nelle ripetizioni, ma anche l'amicone Marco Pomar che pure lui di Palemmo è.
    GD

    RispondiElimina
  3. Grilletto Salterino15 novembre 2012 18:19

    Anch'io vorrei sapere cosa scriverti, per non scrivere le cose che da scrivere avrei, perché se ti scrivessi le cose che non ti scriverò, gli scritti rivelerebbero assai più di quel che la mia scrittura scriverebbe.
    Benvenuto Russo Sabino (avanti col ratto!!!!!!! i punti esclamativi sono per RQ)
    Grilletto ubriaco di scritture non scritte portiere non portate e telefonate non fonate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grilletto Salterino15 novembre 2012 18:20

      Grilletto apprezza la sbronza!

      Elimina
    2. Grazie alla Maestra per il suo augurio di benvenuto, grazie anche a Giorgio D'amato che mi ha supportato e sopportato, e infine ancora grazie a tutti i commentatori che condivideranno questo e miei prossimi deliri.

      Ora basta con i ringraziamenti!!!!! (Per chi non ne avesse abbastanza, lascio un pò di punti esclamativi !!!!!

      Sabino Russo

      Elimina
    3. Ehi allora lo fate apposta. Benvenuto anche da parte mia. (emoticon esclamativo).
      RQ

      Elimina
    4. Grilletto, stasera ti vedo non ti vedo. Non sarà che dobbiamo venire a prenderti con la carriola? (emoticon sobrio)
      RQ

      Elimina
    5. Grilletto Salterino15 novembre 2012 22:20

      hic hic ... hihihihihihihhi
      Grilletto più che salterino sbandatino anonimo

      Elimina
  4. Grande! Con tanto di punto esclamativo. Quel che temo è che questo alunno si sia ispirato a qualche rodotarlo di sua conoscenza, chissà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il guaio peggiore potrebbe essere che ne sia anche rimasto fortemente influenzato! (e qui il punto esclamativo ci sta ttutto)
      S.R.

      Elimina
  5. Incipit riuscito delirio garantito! Sabino solo una roba: per meta' racconto era "suonare" alla porta poi diventa " bussare" errore di sbaglio?

    Il tema mi e' piaciuto.sei stato bravo non e' facile tirarla per le lunghe scrivendo senza "azione" .
    Benvenuto! E a rileggerti a prestissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna per il benvenuto. Ed anche per il tuo appunto. Ne terrò conto ma è stata... tutta colpa della portiera! (e aridagle co' sti punti esclamativi!)
      S.R.

      Elimina
  6. A me questo pezzo è piaciuto, è divertente la maniacalità dell'autore della lettera (del pezzo non lo so, ma benvenuto comunque S.R.) e trovo ancora più divertente il fatto che torni a scrivere il postscriptum dopo aver aperto la porta e aver scoperto chi è che bussava (o suonava, vedete voi) ahahahahah...
    Un'entrata su svolgimento fantastica e piena di complimenti, S.R. bravo!

    RispondiElimina