martedì 31 gennaio 2012

Sez. 8 marzo -Tema: Lysiane

Si sta preparando, La Feria la attende in un carnaio di marinai con le verghe dritte, pronunciando sottecchi il suo nome morbido, vellutato, che richiama i mercantili in questi di Brest più delle committenze, come se le sue carni bianche, che solo lei (unica tra noi donne del bordello) orna con pizzi e sottane di colore nero; si illude, lei, di essere l’attrattiva, ma marinai muratori e sbirri, qui tra l’opalescenza del fumo e il fiato caldo, hanno ben altre voglie, intenzioni sottili: vengono a giocare a dadi con suo marito Nono, animale negro, dicono di lanciare i dadi per vincere la posta, lei, la tenutaria del bordello, soave e noncurante mentre nutre del suo sesso l’amante Robert; Nono rilancia i dadi e inveendo pareggia i conti con il mondo violando quegli uomini che dicono di voler scopare sua moglie, macché, lo sanno tutti, questi vengono per perdere, è diceria nota nei porti subtropicali, è la nomea di Nono ad accorciare longitudini  e distanze ma di questo lei non sa e si illude e intanto chiama Robert, amore mio, per cercare consolazione in ore leziose, e intanto brama Georges Querelle e, guardando il vuoto, si perde nelle differenze dei loro membri e anela di giacere con entrambi, Robert e Georges, a coglierne affinità e diramare l’odio che li oppone e lega, Georges e Robert, più di quanto lei possa amarli, e si proclama dea della voluttà, vezzosa nelle sue moine, nell’enfasi dei sospiri trattenuti; si incipria il collo - lo specchio dà risalto al profilo del volto a tratti molle, gli anni passano -, si spazzola i capelli in cerca di trame e onde e armonie di pieghe e forme, quando lei si avvicinerà al piano – Robert, suona per me -, e da nota languida a languida voce lei canterà che ogni uomo uccide ciò che ama e sarà roco il suo timbro e sarà vago il suo sguardo e sarà suadente, tra afrori e caldo e odore di maschio, tra sigari e oscurità e freddo della notte che avvolge Brest e il suo porto, il suo passo ieratico e la leggerezza del polso e il gioco perverso delle mani ma adesso zitte, sta arrivando Madame Lysiane.



GD




11 commenti:

  1. Each man kills the thing he loves, by each let this be heard. Some do it with a bitter look, some with a flattering word. The coward does it with a kiss, the brave man with a sword. Some kill their love when they are young, some when they are old. Some strangle with the hands of lust, some with the hands of gold. The kindest use a knife because, the dead so soon grow cold. Some love too little, some too long, some buy and other sell. Some do the deed with so many tears, and some without a sigh. For each man kills the thing he loves, yet each man does not die.

    Traduzione:

    Ogni uomo uccide la cosa che ama, da tuti questo deve essere ascoltato. Alcuni lo fanno Con uno sguardo amaro, alcuni con una parola lusinghiera. Il vile lo fa
    Con un bacio, il coraggioso uomo con una spada. Alcuni uccidono il loro amore quando Sono giovani , alcuni quando sono vecchi. Alcuni strangolano con Mani di lussuria, alcuni con le mani d'oro. Il cordiali usano un coltello Perché, i morti presto diventano freddi. Alcuni amano troppo poco, alcuni troppo a Lungo, alcuni acquistano e altri vendono. Alcuni lo fanno con tante lacrime, E alcuni senza un sospiro. Per ogni uomo che uccide la cosa che ama, Ogni uomo non muore.

    Posso solo aggiungere: IO AMO JEANNE MOREAU!!!
    Meis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto Querelle versione teatrale di Latella?
      GD

      Elimina
    2. l'ho inseguito e perso più volte :(
      meis

      Elimina
  2. Risposte
    1. sono senza parole...mi piacque assai assai

      Elimina
  3. Robert e George: Meis, sarà una scelta casuale? Avrà bisogno di un po' di terapia e questo è il suo modo di chiedere? (o sarò io, piuttosto, che sprizzo mascolinità da tutti i pori?). La classe ha urgente bisogno di uno psicologo!
    (e a parte le cazzate, anzi, sopra a tutte le cazzate: questo post è bellissimo)
    R.L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, sicuramente tra me e Roberta non c'è dubbio su chi sia il vero maschio...ahaahhahah
      (grazie!!!!)
      GD

      Elimina
    2. psicologo? psicologo? credetemi: gentaglia inutile! ihihihi
      psyMeis

      Elimina
    3. ahahahahah...Meis! Potevi dirmelo prima, ormai sono alle 5° materia!

      Elimina
  4. Mi è piaciuto assai, anzi oerei anch'io( ...) come in un sienzio stupito, ma occorono poi spiegazioni e dichiarazioni e...
    Bello davvero.
    Dovrò tirare fuori dal cilindro sortilegi che ancora nascondo per ragiungere queste vette.
    Ma non dispero.
    CLA

    RispondiElimina