mercoledì 25 gennaio 2012

Tema: Riflessione sociologica numero 0. 011011


               A me non piacciono le persone. Non tutte tutte ma la maggior parte di esse non mi piace e quando possibile tento di evitarle. Disgrazia che la mia vita è fatta di interazioni sociali che servono a mantenermi in vita. Le interazioni sociali sono figlie della necessità e a me tocca andare a far la spesa e interagire, seppur per un minimo, con la cassiera della Coop che mi chiede se davvero io bevo tutta la roba buona che mi compro; mi tocca interagire con la Sonia che ha costruito un impero dietro la vendita dei giornali, dei biglietti della metropolitana e del gioco alle macchinette. Qualcuno con insoddisfacente livello qualitativo/quantitativo della propria vita sessuale potrà certamente disquisire sull'insulto alla Lingua partorito dall'articolo determinativo davanti al nome, quindi dirò che la Sonia si chiama la Sonia perché qui ci respiro io, io alla Sonia la conosco e voi no, voi avete una vita sessuale di merda che vi meritate pure, e la Sonia per me l'articolo davanti al nome se lo merita, anche solamente per il fatto di saper mantenere in vita numero otto cani grossi all'interno di un metro quadrato che è ragione della sua esistenza che potrebbe essere anche piacevole se non si passassero dieci ore dentro un metro quadrato con otto cani grossi. Purtroppo, non avendo mai avuto l'opportunità di lavorare in fabbrica, interagisco anche con individui di razza sociale del tipo donne e bambini. Razza sociale uno e due che Nostra Benevolentissima Madre Natura volle anche riassumere nella fattispecie ruolo Mamma con la quale ci interagisco pure ma di cui non starò a dire che è meglio e anche perché c'è del resto nella mia vita. Che sarebbe soprattutto una famiglia e degli amici graziosissimamente limitati nello spazio e nel tempo di quel grammo di giustizia sociale, come due gocce di ammorbidente sul calcare, intimi, superflui e profumati, prodotti sempre dalle offerte commerciali della meritocrazia finanziaria e del grado alcolemico che trovi nello spazio e nel tempo limitati, come prima, più di prima. Succede che però a un certo punto storico della di uno vita, si vogliono fare i figli che la propria forse non basta più e non si ha un giardino per un cane. A me piacciono i cani ma non piacciono le persone, soprattutto i figli delle persone, soprattutto se quelle persone sono stati miei amici. Io non dico che non si debbano fare i figli perché mi servono. Fateli. Però quando li fate, se ve ne andate per un po' a morire come gli elefanti o come gli indiani che non mi ricordo, andatevene grazie che io sono contenta. La smania di riproduzione è pornografia edonistica. Un cane o una bambola o l'Africa non possono essere uguali nel tempo. Il cancro sociale é mio. Se fosse riprodotto a tutti augurerei il migliore, tecnologico e pulito: i social network senza i vostri infanti, con puttini in porcellana, negozietti Thun e un bell'invito a fare in culo. 


CB




7 commenti:

  1. "La smania di riproduzione è pornografia edonistica"
    Ahahahahaha!
    Complimentazioni alla Bonfiglio

    RispondiElimina
  2. Sposa me Bonfiglio!! ;)
    meis

    RispondiElimina
  3. "2 gocce di ammorbidente sul calcare" Geniale in tutti i sensi ! Caterina , dici che funziona? Butto il Viakal e compro il Perlana :)

    izzima izzima izzima!!!

    RispondiElimina
  4. Hai mai provato a cucinarle le persone? ahahhaah certune sono stopposette, altre invece, dopo le prime urla da acqua calda si zittiscono e si ammorbidiscono nei modi...
    CB, quando vuoi riapriamo i lager, piuttosto che però usare l'insegna Arbeit macht frei (già vista... - non so dove l'ho letta, disse una volta un candidato PD in un suo comizio, però esprime ciò che penso del lavoro...ahahahaha), mettiamo il solito Ristorante aperto - nuova gestione.

    CB, cercasi alunna disposta a scrivere la biografia di Letizia Morante....
    GD

    RispondiElimina
  5. propongo a tutta la classe di regalare alla bonfiglio la collezione di animaletti thun anno 2012.
    la faremmo felice.
    davvero.

    RispondiElimina
  6. fatemi un bonifico e me li compro da sola.
    davvero.
    nuova gestione CB.

    RispondiElimina
  7. non avevo ancora letto questo post,ma vedendo la prima frase ho capito subito che era il momento ideale! Ebbene si,stasera proprio non è sera. Incazzata nera con quasi l'intero mondo. In realtà lo sono sempre e sono poche le persone che reputo meritino di essere definite tali,ma a volte (anzi AVVOLTE come scrivono colleghi già laureati nelle sbobbinature)cerco di essere positiva,pensando che oltre quelle che conosco, ce n'è sarà ancora qualcuna che incontrerò.Ma stasera non sono positiva e sono sicura che molta gente faccia proprio schifo!!Non sono io che lo chiedo ma le conferme arrivano da ogni lato. Per il resto dunque propongo una tavolata di tutti noi "sfigati" a cui molte persone non piacciono!! E condivido : io preferisco i cani!! AG

    RispondiElimina